News

SPIAZZIAMO LA CRISI! Mercatini equo-scambio-solidale a Mira

Per tre domeniche (21 Aprile, 19 Maggio, 9 Giugno), il movimento “MIra 2030 propone il percorso “Spezziamo la crisi” dato da una serie di iniziative volte a fronteggiare la crisi economica, intrecciando momenti di formazione, informazione e azioni concrete sul territorio:

“Rifiuto la TARES” – dibattito sul riciclo dei rifiuti e sulla nuova tassa TARES, portando l’esempio del comune Ponte nelle Alpi dove la gestione virtuosa dei rifiuti ha fruttato alla cittadinanza autostima, posti di lavoro e vantaggi economici – risparmio in bolletta.

“All’origine della crisi” – un dibattito per riflettere sulle alternative e strategie contro il debito e le misure di austerità. In collaborazione con il comitato “Opzione Zero” (9 aprile 2013, ore 20.45, Biblioteca di Oriago).

LIBERI TUTTI… DI COMMERCIARE! (1° edizione) – un mercato dedicato all’esposizione, allo scambio e alla cessione fra i cittadini di beni e oggetti personali. Uno spazio particolare verrà riservato allo scambio fra bambini e ragazzi delle scuole di mira (21 aprile 2013, ore 10.00 – 19.00, Riviera Silvio Trentin).

PICCOLO, BUONO E SOCIALE – un mercato che coinvolgerà piccoli produttori locali, artigiani e aziende agricole che commercializzeranno esclusivamente quanto direttamente da loro prodotto (19 maggio, ore 10.00 – 19.00, Riviera Silvio Trentin).

LIBERI TUTTI… DI COMMERCIARE!  (2° edizione) – un mercato che vedrà protagonisti ancora i cittadini con i beni che desidereranno scambiare o offrire ma si darà particolare spazio alle proposte di autoproduzione, come per esempio lo scambio o la cessione dei prodotti del proprio orto o frutti delle proprie attività personali di ingegno e recupero (9 giugno, ore 10.00 – 19.00, Riviera Silvio Trentin).

Durante tutti i mercatini saranno attivi laboratori per adulti e bambini, musica e spettacoli. Inoltre è previsto uno spazio a disposizione di chiunque voglia presentare una cosa che gli piace particolarmente (quadro, foto, poesia), di propria produzione o anche no, per creare una mostra collettiva a cielo aperto di “artisti riconosciuti” accanto agli “artisti per caso”. Chiunque desideri partecipare ai mercati mettendo in vendita, esponendo, scambiando o barattando i propri oggetti e le proprie realizzazioni, deve effettuare l’iscrizione entro e non oltre il mercoledì della settimana in cui si svolge la manifestazione (il 17 aprile per il mercatino del 21 aprile, il 15 maggio per il mercatino del 19 maggio, il 5 giugno per il mercatino del 9 giugno). Tutte le informa zioni necessarie si trovano nel sito internet www.mira2030.it. È inoltre attivo l’indirizzo mail degli eventi: spiazziamolacrisi@mira2030.it e la pagina facebook:  mira2030. Si può anche contattare il numero 3400838699 (ore 17.00 – 19.00).
Sulla stessa linea dei mercati solidali si sta ponendo un altro progetto di “Mira2030” (attualmente in fase di implementazione) che prevede il lancio del “pane logistico”, un tipo di pane prodotto totalmente nel territorio mirese, dalla coltivazione del grano, alla sua macinatura, alla cottura e alla vendita. Il percorso “Spiazziamo la crisi!” troverà il suo culmine nella prossima, seconda edizione della più grande manifestazione organizzata da Mira2030: Tera Tera Tera con ulteriori dibattiti e azioni per promuovere una riflessione sugli stili di vita e per cercare nuovi modi di fronteggiare, in rete, le problematiche imposte dalla crisi.

Invia