News

Farina di mais: la proposta della cooperativa

Con dispiacere dobbiamo comunicare che quest’anno 2017 i raccolti di mais vitreo “maranello” dai campi dei nostri agricoltori soci sono stati compromessi a causa dell’andamento climatico e dell’attacco massiccio di insetti (Diabrotica e Piralide) e microfunghi parassiti del mais.

Dalle consuete analisi che si fanno prima di lavorare il prodotto risulta generalmente un tasso di micotossine (prodotte appunto dai funghi) superiore al limite di legge per il consumo umano.

Come è comprensibile la cosa è grave per il mancato reddito dei produttori e per il rischio di perdere il seme di queste pregiate varietà di mais vitreo, sulla cui riproduzione stiamo accuratamente lavorando da anni. Stiamo studiando per il 2018 quali ulteriori accorgimenti adottare per evitare o ridurre il problema.

Dopo un attenta ricerca, e grazie alla nuova collaborazione tra il Mulino Zapparoli (che trasforma tutte le nostre farine) e La Grande Ruota (mulino del bresciano) possiamo comunque proporvi una farina di mais semivitreo integrale macinata a pietra di ottima qualità, priva di micotossine. La farina è ottenuta dal mais prodotto dall’azienda agricola biologica Gritti Daniele di Lograto (Brescia) ed è integrale, ovvero contiene anche il “fioretto”, la parte più fine,  setacciato per ottenere la nostra farina “bramata” proposta l’anno scorso. Il risultato è una polenta più cremosa ma ugualmente saporita!

Invia