News

Consumiamo cereali locali: lettera ai ristoratori

Pubblichiamo una lettera del presidente della Cooperativa El Tamiso – Franco Zecchinato – volta a stimolare il consumo di cereali locali da agricoltura biologica che sottolinea l’impegno della Cooperativa nella filiera di questa importante produzione.

Caro Ristoratore/i,
locale, naturale, vegano e vegetariano, biologico……. volevamo segnalarti la concreta possibilità di trovare nell’offerta della nostra Cooperativa agricola delle “materie prime”, di cui molto si parla, ma spesso poco si fa per dare concreta prospettiva alla loro produzione locale.
Ci riferiamo ai
  • grani teneri cosiddetti “antichi” – disponibile anche in conf. da 5 kg
  • al farro spelta e monococco  – lo spelta perlato o decorticato anche sfuso; il monococco 1° raccolto 2013
  • ad alcune varietà tradizionali di orzo – perlato anche sfuso
  • al mais “marano” e “biancoperla” (o comunque vitrei non ibridati artificialmente) – solo farine per il 2013 (2012 anno da dimenticare per via del clima…….)
  • al miglio – al 3° anno di reintroduzione, favorito dal cambiamento climatico – decorticato anche sfuso
  • al grano saraceno – 1° sperimentazione 2013
  • al sorgo – uso zootecnico – 1° sperimentazione 2013
  • al pisello proteico – uso zootecnico
Tutte cose sulle quali anche i nostri soci sono impegnati a produrre e la Cooperativa a tradurre in fatti “concreti”, come nostra consuetudine e scopo.
Ovviamente non siamo i soli, anzi: potremmo citare, dimenticando certo molti, la neo costituita “FILIERA CORTA BIOLOGICA DEI CEREALI ANTICHI”; L’Associazione CIVILTA’ CONTADINA; la bella esperienza di COLTIVARE CONDIVIDENDO in particolare nel Bellunese – tutti soggetti con i quali occorrerà collaborare.
Per alcuni dei cereali citati siamo in possesso anche delle sementi, autoprodotte e selezionate, pur con tutti i noti, e tristi, limiti delle attuali norme internazionali.
Per la maggior parte delle lavorazioni successive alla produzione (decorticazione, perlatura, ecc. ecc.) ci appoggiamo ai nostri storici partners: la Cooperativa La Terra e il Cielo, di Arcevia AN; e al Molino F.lli Zapparoli, di Sermide MN e più recentemente all’azienda di Antonella Romano, a Perugia.
Ovviamente la nostra produzione è solo biologica, un percorso che stiamo facendo da quasi 30 anni.
Alcune aziende nostre associate, da tempo si prestano alle prime sperimentazioni, in particolare l’azienda agricola LA COSTIGLIOLA, di Rovolon PD – un progetto di Banca Etica, condiviso anche con EL TAMISO.
Con un prezioso supporto dell’Istituto di Genetica e Sperimentazione Agraria “N. Strampelli” di Lonigo VI.
Ma perchè chiediamo il vostro “aiuto”?
Perchè riscontriamo che sull’utilizzo di questi cereali, sebbene sempre più richiesti ed apprezzati dalla gente, spesso si scopre che va a vantaggio di filiere commerciali, dove la materia prima di partenza nulla ha a che vedere con il nostro territorio, la nostra economia “reale” e neppure con il nostro Paese.
Conosciamo poi tutti le problematiche legate al prezzo – a volte veramente troppo “basso” per il produttore di base – ed al servizio – i famosi minimi d’ordine, il porto franco, ecc. ecc.
Ma siamo anche certi che senza uno sforzo nel condividere un cammino comune, difficilmente potremo dare risposte credibili al nostro cittadino utente finale, sempre più interessato alla provenienza ed alla qualità del cibo e dell’ambiente.
Vi invitiamo così ad utilizzare i nostri cereali bio, offrendo tutta la collaborazione necessaria.

Invia