News

Il percorso della Cooperativa per i cereali tradizionali

Da qualche tempo abbiamo avviato come Cooperativa un piccolo percorso, di cui in parte abbiamo parlato anche durante la nostra festa di compleanno alla Costigliola, per il recupero di alcune tipologie di piante che sono delle importanti risorse agronomiche ed alimentari. Dopo aver ottenuto un buon risultato con il mais da polenta, il grano (in diverse varietà tradizionali), il farro e l’orzo, negli scorsi anni abbiamo iniziato l’esperienza con il miglio e contiamo di inserire anche altre specie nel prossimo futuro, come il grano saraceno, il girasole ed altre o migliorando le selezioni disponibili. Questo lavoro non darà sicuramente risultati economici immediati alle aziende socie ma serve innanzitutto per cominciare ad offrire una migliore scelta alimentare, soprattutto per quanto riguarda i cereali ed affini come base alimentare della “dieta mediterranea” o, meglio, della “dieta tradizionale”. L’altro scopo è quello di offrire alle aziende delle alternative agronomiche (ancora limitate a causa della già citata valorizzazione non ancora adeguata dei prodotti) alle rotazioni classiche di sole orticole o frumento-mais-orzo. Con la consapevolezza dell’attuale bassa remuneratività dei prodotti, ci stiamo muovendo con oculatezza al fine di evitare gli sprechi e di lavorare su prodotti sui quali costruire dei progetti di sviluppo adeguati alle nostre esigenze. Il nostro auspicio è quello di trovare degli attenti sostenitori di questo percorso, culturale prima che agricolo, che ci renda in grado di offrire ai nostri soci la migliore proposta lo sviluppo delle nostre relazioni.

Invia