News

Scarseggiano le brassicacee, inverno troppo mite.

DSC_0060Nonostante tutti sperassimo in un freddo inverno che spazzasse via malattie e parassiti delle piante, solo qualche volta la temperatura minima è scesa decisamente sotto lo zero.
La stagione che si sta concludendo è stata pessima per tutte le brassicacee (cavoli, cappucci, verze, broccoli) con grandi perdite in campo già nel tardo autunno a causa di alcun malattie fungine e quindi quasi nulle raccolte in questa seconda parte dell’inverno. A ciò si è aggiunto anche un problema riscontrato in vivaio dove sono state seminate e poi trapiantate nelle nostre aziende piante che dovevano essere cavolo broccolo fiolaro ma poi in realtà si sono rivelate essere cavolo riccio deforme, poco conosciuto da noi e quindi poco commerciabile.
Anche la zucca, soprattutto per la varietà Delica, ha subito la stagione estiva piovosa e quindi ha avuto poca produzione e molto scarto dovuto a marcescenza nei luoghi di conservazione.
Si stanno comunque raccogliendo ancora i porri (Traverso, Damo, a breve inizia Tognon), i radicchi (Bozza, Cà Girotto) i Topinambur e le radici (Podere Clara), insomma si lavora di raccolta… ma adesso è ora di pensare alle semine e ai primi trapianti, quindi via con piselli sotto il telo di tessuto e alle patate!

Invia