Cultura “bio”

“Un passato recente” visto da Ignazio Canesso

Ci è capitato di incontrare Ignazio Canesso forse una decina di anni fà. L’occasione nasce dall’incrocio tra il suo primo libro “me ricordo… pensieri de on nono” e la nostra pubblicazione de “Catechismo Agricolo ad uso dei contadini”, 1869, di D. Gio. Cav. Rizzo, Parroco di Salboro. Due cose molto…...

Scopri di più

L’uomo che parla alle piante

(fonte: www.agribionotizie.it) Gli appassionati di botanica e di giardinaggio sostengono spesso di parlare alle loro piante per farle prosperare. Leggenda o no, in Messico vive un uomo che applica questa regola alla lettera e riesce a coltivare ortaggi giganti, semplicemente parlando con loro! Miracolo o leggenda? Ottenere cavoli di 45…...

Scopri di più

Biodiversita’: il biologico la aumenta in media del 34%

(fonte www.greenme.it). Le aziende biologiche aumentano la ricchezza di piante, insetti e altri animali (ovvero la biodiversità) sul nostro pianeta in media del 34% rispetto a quanto fanno le aziende agricole convenzionali. A dirlo una nuova ricerca dell’Università di Oxford pubblicata sul Journal of Applied Ecology. Nello studio sono stati…...

Scopri di più

Steve Marsh: aiutiamo l’agricoltore bio australiano che ha fatto causa a Monsanto

(fonte: www.greenme.it) Steve Marsh è un agricoltore australiano che è sceso in campo con coraggio per dire stop alla colza Ogm e alle contaminazioni. La sua battaglia contro Monsanto inizia ufficialmente oggi, lunedì 10 febbraio 2014, con l’avvio di un processo presso la Corte Suprema dell’Australia occidentale. Per via del…...

Scopri di più

El Tamiso con il “Coordinamento zero OGM – cibo sano per tutti”

La Cooperativa Agricola El Tamiso ha partecipato alla costituzione ed aderisce al “Coordinamento zero OGM – cibo sano per tutti” Come si può vedere e seguire su “coltivarecondividendo.blogspot.it” è necessario riprendere in mano la campagna di informazione pubblica sull’opzione transgenica, la cui aggressione alla nostra sovranità alimentare ed ai nostri…...

Scopri di più

“Bosnia vent’anni dopo. La guerra, il Cadore, la cooperazione.” Pieve di Cadore – Valle di Cadore 25/26 gennaio 2014

A Pieve di Cadore, sabato 25 e domenica 26 Gennaio, gli amici de “El Ceston” (storico gruppo d’acquisto del Cadore) hanno programmato una serie d’incontri, proiezioni e testimonianze sulle conseguenze della guerra nei Balcani, tra le quali la fuga della popolazione bosniaca. In questo lavoro, svolto in particolare dall’amico Piermario…...

Scopri di più

Consumo del suolo e tutela del territorio: Galzignano Terme 25 Ottobre

Giovedì 25 Ottobre All’Auditorium Comunale in via Filzi 4/b a Galzignano Terme si terrà un incontro  tra diversi rappresentanti della sociètà civile (per El Tamiso il presidente della cooperativa Franco Zecchinato) sul tema, quanto mai attuale, del consumo del suolo e della tutela del territorio. Alla serata parteciperà anche Don…...

Scopri di più

La Carta di Arcevia – Un modello di agricoltura per una nuova società

Con il titolo  “Un modello di agricoltura per una nuova società”, la Carta di Arcevia è stata approvata durante l’incontro del mondo agricolo e sociale con Vandana Shiva, con la partecipazione delle due principali organizzazioni sindacali agricole italiane (Coldiretti e CIA) -tramite la loro componente del biologico- e delle due…...

Scopri di più

Dal digiuno straordinario al consumo responsabile ordinario

Pubblichiamo, condividendolo, l’intervento di Adriano Sella (missionario del Creato e coordinatore della Commissione diocesana Nuovi Stili di Vita) che, prendendo spunto dal digiuno di Don Albino Bizzotto (vedi notizie dal web a lato), mette in campo azioni concrete che ognuno di noi può attuare per salvaguardare l’ambiente e il territorio…...

Scopri di più

Brindiamo!!! Ma con che vino???

Ancora un grido d’allarme dai territori della D.O.C.G Prosecco. Pubblichiamo (vedi sotto) un interessante report del WWF Alta Marca, associazione che annovera tra i suoi fondatori il poeta Andrea Zanzotto che nativo di quelle terre (Pieve di Soligo), ne è stato testimone dello scempio: “Dopo i campi di sterminio, stiamo…...

Scopri di più