I prodotti, suddivisi in quattro categorie (confezionati, frutta, funghi ed ortaggi ), sono riportati in ordine alfabetico

Cliccando sul singolo prodotto trovate una scheda con la disponibilità, per mese, delle produzioni locali e non locali ed altre informazioni come ricette o articoli sull’argomento.

Considerazioni generali
El Tamiso completa la propria offerta anche con produzioni provenienti da aziende non associate. Una gamma di prodotti più ampia e presente in tutti i mesi dell’anno, permette una maggiore soddisfazione dei nostri clienti e, aspetto per noi di pari importanza, una migliore valorizzazione del prodotto dei nostri soci nel mercato. Questo ha ricadute sulla crescita delle aziende socie ed in generale sul movimento del biologico locale che vuole sempre più marcare la differenza, sia a livello di qualità che di etica, dal biologico “da banco del supermercato” in costante crescita per l’interesse che il settore sta suscitando. Le aziende non socie con cui collaboriamo sono un gruppo di produttori selezionati negli anni e con i quali nel tempo si sono intrecciati rapporti sempre più stretti conseguenti alla condivisione dei medesimi ideali tanto che alcuni di questi sono poi entrati a far parte della cooperativa come l’azienda Toraldo, piccola realtà
famigliare che opera nella zona di Rosarno tristemente nota per lo sfruttamento del lavoro. A tutela del consumatore, i prodotti di tutte le nuove aziende con cui la cooperativa stringe rapporti commerciali vengono comunque sottoposti ad analisi e periodicamente le stesse aziende sono soggette alla visita dei nostri tecnici che ne valutano la gestione nel rispetto dei principi dell’agricoltura biologica.
Disponibilità di prodotti dei soci in Autunno - Inverno 2017
Per avere indicazioni sulla quantità e qualità della produzione autunno invernale, partiamo dalle condizioni metereologiche che ci hanno accompagnato negli ultimi tempi. L’arida stagione estiva da poco alle spalle, ha avuto come conseguenza un rallentamento del ciclo di sviluppo delle piante, anche di quelle autunno vernine che vengono messe a dimora da metà Agosto in poi. Altrettanto dannose le sporadiche ma  violente grandinate d’Agosto che hanno in parte compromesso le piantine di radicchi, finocchi e cappucci e fortemente danneggiato i frutteti dei soci Perazzolo, Fortin e Simone Bozza decimando i conferimenti di mele, pere e soprattutto pesche. Le pioggie settembrine hanno agevolato la ripresa dei cavoli, ma anche la diffusione di funghi combattuti con trattamenti a base di propoli per limitarne lo sviluppo. Complessivamente la produzione autunnale dei soci si preannuncia ottima in quantità e qualità. Già possiamo gustare le bietoline e le rape di Voltolina, le zucche di Damo i porri di Traverso, Bozzolan e Carraro, e presto arriveranno i radicchi di Ca’ Girotto, Zecchinato (con il suo “variegato”) e Libralato (il pregiato “tardivo”), le crucifere e brassicacee di David Bozza, Traverso, Bozzolan e Zecchinato e i prodotti “particolari” dell’omeodinamico Bozzolan: daikon, ramolaccio e topinambur.